La guida completa per organizzare il cammino di Santiago a piedi.

Come organizzare il cammino di Santiago è la guida nata dalla passione per i cammini e dall’esigenza di sapere come organizzarlo al meglio.

 

Cos’è il cammino di Santiago? Un po’ di storia

Il cammino di Santiago è un pellegrinaggio che dal medioevo, attraverso una rete di sentieri che attraversa tutta l’Europa, raggiunge Santiago de Compostela in Galizia. I percorsi per Santiago più conosciuti e segnati con le frecce gialle partono dalla Spagna e Portogallo. Il pellegrinaggio viene svolto in origine per celebrare la tomba dell’Apostolo Giacomo il Maggiore che secondo la leggenda fu trovato sulle sponde della Galizia. La storia del cammino

come organizzare il cammino di santiago

Come organizzare il cammino di Santiago a piedi

Se non sai proprio come iniziare per organizzare il cammino di Santiago a piedi, prova a cominciare da qui.

Ti guiderò passo passo all’organizzazione del cammino di Santiago cominciando a scegliere il periodo migliore per quando andare e quale percorso scegliere per Santiago.

Successivamente potrai verificare come raggiungere la Spagna in aereo e trovare tutto l’equipaggiamento necessario per partire, come zaino, scarpe, sacco a pelo e abbigliamento.

Nel sito troverai inoltre la mappa del cammino di Santiago divisa per percorsi.

La scelta del percorso

Per organizzare il Cammino di Santiago a piedi, per prima cosa occorre valutare il tempo a disposizione, il periodo migliore e successivamente scegliere quale via da percorrere per raggiungere la cattedrale di Santiago de Compostela, consultando la mappa di ogni percorso per verificare le tappe che riuscirai a intraprendere.

Esistono infatti diversi percorsi del Cammino di Santiago e in questa guida online cerco di raccogliere sia la mappa di ogni cammino sia le informazioni più rilevanti per partire in tutta tranquillità a piedi, in bicicletta o con il cane.

Se non si ha tempo a sufficienza per partire dai luoghi considerati l’inizio del cammino, dovete decidere se cominciare il cammino dall’inizio per poi riprendere in un momento successivo, oppure arrivare a Santiago facendo le ultime tappe in base ai giorni a disposizione, ricordandosi che se intendete avere la Compostela, dovrete intraprendere almeno gli ultimi 100 km del Cammino.

Assolutamente da non trascurare la possibilità, una volta raggiunto Santiago, di proseguire per il cammino di Muxia e Finisterre. Un altro cammino interessante e alternativo al cammino di Santiago è il cammino dei fari in Galizia, un percorso lungo la costa spagnola che attraversa tutti i fari.

 

cosa serve sul cammino di santiago

Cosa serve: materiale ed equipaggiamento

Scegliere l’abbigliamento, le scarpe, l’equipaggiamento e tutto il necessario per affrontare il cammino di Santiago.

Qui di seguito trovi una serie di suggerimenti basati sulla mia esperienza e quelle condivise con altri pellegrini su cosa portare sul cammino.

percorsi cammino

I percorsi del cammino di Santiago

Tutti i percorsi del Cammino di Santiago de Compostela con le informazioni (in via di integrazione), la mappa del cammino, gli ostelli e gli albergures dove dormire. Ogni pagina è dedicata a un percorso suddiviso per tappe che non necessariamente dovranno essere rispettate, ma vogliono essere solo un riferimento per aiutarti ad organizzare al meglio il tuo cammino in base ai giorni a disposizione e alla quantità di chilometri che riesci a percorrere a piedi, in bici o con il tuo cane.

Cammino primitivo

321 km

13 Tappe

Guida

Ostelli

Cammino Via de la Plata

705 km

26 Tappe

Guida

Ostelli

Cammino Sanabrese

368 km

13 Tappe

Guida

Ostelli

Cammino dei fari

200 km

8 Tappe

Guida

error: Il contenuto è protetto e non puoi copiarlo. Se sei interessato a un contenuto contattami.