Non puoi copiare i contenuti! Se hai bisogno di qualcosa, chiedimi :)

Cammino di Santiago: quando andare?

Una cosa da non sottovalutare, dopo aver scelto il percorso da intraprendere, è quella di scegliere il periodo migliore per il cammino di Santiago de Compostela. Tuttavia quanto il cammino chiama è sempre il momento buono per partire. Per cui non fatevi troppo influenzare. 🙂

In generale il periodo consigliato per fare il cammino potrebbe essere maggio/giugno e settembre/ottobre.

Ogni mese l’ufficio del pellegrino rilascia le statistiche del numero di persone che arrivano a Santiago percorrendo i diversi cammini. Se non hai problemi di tempo, puoi considerare di dare un’occhiata alle statistiche sul cammino di Santiago.

Per la mia esperienza, il mese di agosto è quello più pieno di pellegrini in assoluto e sopratutto di italiani. Agosto infatti è il periodo di ferie forzate per la maggior parte delle aziende e quindi la scelta per molti cadrà in questo caldo mese.

 

Il periodo migliore per fare il cammino di Santiago

Per scegliere il periodo migliore per intraprendere il cammino di Santiago, consideriamo il fatto che il clima in Spagna si avvicina molto a quello dell’Italia anche se in alcune zone l’escursione termica è molto marcata.

Sul cammino francese per esempio, luglio e agosto fa molto caldo, sopratutto sulle Mesetas. Tuttavia, prevedere di partire ogni giorno molto presto al mattino vi permetterà di arrivare a fine tappa entro le ore 14, orario dove le temperature raggiungono i massimi livelli.

Il cammino di Santiago in inverno ha decisamente il suo fascino, anche se dovrete considerare di partire con uno zaino molto più pesante con vestiti invernali! In inverno poi, dal 1 novembre a fine marzo il passo del Lepoeder da Saint Jean Pied de Port a Roncesvalles è chiuso ed è necessario fare la prima tappa dal percorso alternativo.

Per mia esperienza e per le esperienze condivise da pellegrini veterani conosciuti sul cammino il periodo migliore per il cammino di Santiago sono maggio, giugno, settembre e ottobre.

In ogni caso è fattibile tutto l’anno, basta una buona organizzazione e conoscere quali albergues sono aperti in inverno per non farsi trovare impreparati.

Il clima e il meteo durante l’anno in Spagna

Per aiutarti a capire qual’è il periodo migliore per intraprendere il cammino di Santiago, è bene spiegare che In Spagna esistono, in linea di massima, cinque tipi di clima:

  •  il clima della costa atlantica, fresco, umido e piovoso;
  •  il clima dell’altopiano centrale, piuttosto arido e moderatamente continentale, con inverni relativamente freddi ed estati calde (vedi Madrid);
  • il clima mediterraneo delle regioni costiere meridionali e orientali (vedi Barcellona, Isole Baleari, Valencia, Malaga), mite e soleggiato;
  • il clima montuoso dei Pirenei e delle Sierras, più o meno freddo a seconda dell’altitudine;
  • infine, il clima quasi africano dell’Andalusia, mite in inverno e molto caldo in estate.

Pertanto, la Spagna non è sempre calda e soleggiata come si potrebbe pensare.
Tuttavia, se si esclude la costa esposta a nord, in gran parte della Spagna l’estate è calda, secca e soleggiata.

In generale in Spagna la costa atlantica settentrionale ha un’estate fresca e abbastanza piovosa. Inoltre, la temperatura dell’oceano è abbastanza fresca anche in questo periodo, mentre la costa mediterranea ha un clima più caldo e asciutto e i mesi migliori sono luglio e agosto.

Per coloro che desiderano visitare le città e fare escursioni, l’estate è un’ottima stagione sul lato atlantico (nord e nord-ovest), dove si può trovare tempo fresco o mite, molto diverso dal resto della Spagna. Lo stesso vale per le zone montuose, soleggiate ma non troppo calde.

Il resto della Spagna, durante l’estate, è caldo, soprattutto in luglio e agosto, e il caldo può essere difficile da sopportare, almeno per coloro che non lo amano.

Questo vale soprattutto per le zone interne meridionali (vedi Siviglia, Cordoba), che sono letteralmente in fiamme, quasi un avamposto dell’Africa in Europa.
In inverno, le coste meridionali del Mediterraneo (Costa del Sol, Costa Blanca) sono generalmente miti e soleggiate, quindi queste zone possono essere piacevoli anche in questo periodo (almeno rispetto ad altre parti d’Europa).
In generale, tuttavia, le stagioni migliori per visitare la parte meridionale e centrale della Spagna sono la primavera e l’autunno.

A Madrid e Barcellona, per esempio, maggio, giugno e settembre sono i mesi migliori (anche se a settembre, soprattutto a Barcellona, si verificano le prime piogge autunnali); a Siviglia, che è caratterizzata da un’estate particolarmente lunga e calda, i mesi migliori sono maggio, ottobre e aprile, quando la temperatura massima può già superare i 25 °C con una certa facilità.
In inverno, la neve è più probabile nei Pirenei che nelle zone montuose del centro e del sud. Per fare un esempio, si può anche sciare a nord di Madrid, nella Sierra de Guadarrama, e più a sud nella Sierra Nevada. Tuttavia, anche se le piste da sci della Sierra Nevada si trovano ad altitudini molto elevate, sopra i 3.000 metri, non sempre sono coperte di neve, come abbiamo visto alcuni anni fa, quando i Campionati del Mondo di sci sono stati rinviati all’anno successivo per mancanza di neve.

Costa atlantica: clima e meteo sul cammino del nord

A nord, lungo la costa che costeggia l’Oceano Atlantico (vedi La Coruna, Gijon, Santander, Bilbao), l’inverno è mite e umido: le precipitazioni sono frequenti e il sole è relativamente raro. Le coste della Galizia e delle Asturie, più esposte ai venti occidentali, sono spesso ventose, ma a volte questo può accadere anche in Cantabria e nei Paesi Baschi. In Galizia (vedi Santiago de Compostela), le precipitazioni sono particolarmente abbondanti, soprattutto da ottobre ad aprile.
In questa zona, l’estate è fresca e anche abbastanza piovosa, e anche in luglio e agosto il cielo è spesso coperto di nuvole; il mare non è caldo, raggiungendo appena i 21 °C (70 °F) in agosto.
Qui ci sono le temperature medie di Santander, in Cantabria.

Santander – Temperature Medie
Mese Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Min (°C) 8 8 9 10 12 15 17 18 16 14 11 9
Max (°C) 13 13 15 16 18 20 23 23 22 20 16 14

In questa zona settentrionale, le piogge sono abbondanti e alcune piogge possono cadere anche in estate.

A Santander cadono più di 1.100 mm (43 in) di pioggia all’anno. Nel luglio del 2016 ricordo di aver incontrato a Santiago un pellegrino che arrivando dal cammino nord mi raccontò di aver camminato 24 giorni su 33 sotto la pioggia.

Ecco la media delle precipitazioni a Santander.

Mese Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Anno
Prec.(mm) 110 85 85 100 75 60 50 70 90 115 155 125 1115
Prec.(in) 4.3 3.3 3.3 3.9 3 2.4 2 2.8 3.5 4.5 6.1 4.9 43.9
Giorni di pioggia 13 11 10 12 11 9 8 9 10 12 10 13 127

Sulla costa settentrionale dell’Oceano Atlantico, il sole non splende molto spesso, anche in estate.

Santander – Sole
Mese Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic
Ore 3 4 4 5 6 6 6 6 5 4 3 2

Clima e meteo interno sul cammino francese e nelle Mesetas

L’interno della Spagna (vedi Valladolid, León, Pamplona, Madrid, Salamanca, Saragozza), è in gran parte occupato da un altopiano, chiamato Meseta, che ha un’altitudine media di 700/800 metri (2.300/2.600 piedi) e ha inverni più freddi.
A Madrid, la capitale, situata al centro dell’altopiano, a 650 metri sul livello del mare, in gennaio le temperature notturne si aggirano intorno allo zero termico (0 °C o 32 °F), mentre le temperature diurne sono intorno ai 10 °C (50 °F), ma a volte durante i periodi di freddo può congelare e nevicare.
Nell’altopiano, le giornate estive sono spesso brucianti, con punte ben al di sopra dei 30 °C (86 °F), ma grazie all’altitudine, le notti sono piuttosto fresche, e d’altra parte, l’umidità è bassa, quindi il calore è più sopportabile. A Madrid, la temperatura raggiunge facilmente i 35/36 °C (95/97 °F), e talvolta anche i 40 °C (104 °F).

Nell’altopiano, le precipitazioni non sono abbondanti (anche se sono abbastanza frequenti in inverno) perché la maggior parte dell’umidità proveniente dall’oceano cade sotto forma di pioggia sui pendii atlantici. A Madrid, le precipitazioni ammontano a 455 mm all’anno.

Il meteo a Santiago de Compostela

Durante l’anno il clima a Santiago de Compostela varia molto in base alla stagione. Può capitare che durante l’estate sia freddo, così come molto caldo.

La cosa migliore è verificare pre previsioni meteo a Santiago de Compostela con un po’ di anticipo. Qui di seguito le previsioni a 7 giorni.

4.4
38

Hai qualche suggerimento o desideri portare la tua esperienza? Lasciami un commento!

CODICE SCONTO

5€ SU AMAZON.IT!

Scrivi il codice ILMIOSCONTO

al momento dell’ordine e ricevi un buono sconto da 5€
da utilizzare sul tuo prossimo ordine di valore pari o superiore a 25€

VALIDO FINO AL 31 LUGLIO 2019!

valido solo su prodotti venduti rispettivamente da Amazon EU S.à r.l. e da Amazon Media EU S.à r.l.. Sono esclusi i Warehouse Deals Amazon e i prodotti venduti da terzi sul Marketplace di Amazon.it.