Il Centro Internazionale di Accoglienza dei Pellegrini ha iniziato il reclutamento di volontari

Facebook
WhatsApp
Telegram
Stampa

Il Centro Internazionale di Accoglienza dei Pellegrini ha recentemente avviato una nuova iniziativa per reclutare volontari disposti a partecipare all’accoglienza dei pellegrini durante la prossima stagione estiva.

La Cattedrale di Santiago mira a eguagliare o superare i successi dell’anno precedente, che ha visto la partecipazione di oltre 360 volontari da diverse nazioni. Tra i più numerosi vi erano americani, francesi e tedeschi e per la prima volta, uno dal Giappone.

La nuova campagna di volontariato è aperta a chiunque desideri iscriversi, indipendentemente da età o nazionalità, purché abbia percorso il Cammino di Santiago e voglia contribuire all’accoglienza dei pellegrini con spirito di servizio. I volontari possono operare sia a Santiago che in altre strutture lungo il Cammino, occupandosi dell’accoglienza e della distribuzione della Compostela. A Santiago, i volontari hanno diritto a un corso di formazione e alloggio nel complesso residenziale di San Lázaro.

Con quasi mille volontari registrati, l’organizzazione inizia ogni anno prima contattando chi desidera ripetere l’esperienza già fatta. L’Ufficio del Pellegrino enfatizza l’importanza di un’accoglienza attenta e personale, riconoscendo il bisogno dei pellegrini di essere ascoltati e accolti nella loro lingua. Questo servizio è reso possibile grazie alla Fondazione Accoglienza Cristiana del Camino, che fornisce supporto e formazione ai volontari.

I turni di volontariato, della durata di due settimane, sono organizzati per tutto l’anno, e l’iscrizione avviene tramite l’Ufficio del Pellegrino via email. La crescente domanda di partecipazione vede un notevole interesse da parte di volontari internazionali, inclusi americani e italiani, oltre a giovani attirati dall’opportunità di apprendere nuove lingue.

I volontari, che provengono da tutto il mondo e parlano diverse lingue, ricevono alloggio gratuito presso l’ostello San Lázaro, dotato di eccellenti strutture. Sebbene siano responsabili per i loro spostamenti e spese di soggiorno, l’organizzazione offre loro un pass per i trasporti pubblici. I volontari lavorano cinque ore al giorno, contribuendo significativamente all’opera di accoglienza della Cattedrale, che in certi giorni può ricevere fino a 4.200 pellegrini.

Per fare quindi il volontariato presso l’Ufficio del Pellegrino di Santiago o una struttura della rete, è necessario compilare questo modulo o contattare direttamente via email a info@acogidacristianaenelecamino.es

Leggi anche le informazioni sui corsi per fare l’hospitalero sul Cammino di Santiago.

Le informazioni su questo sito sono gratuite!

Aiutaci a mantenerlo aggiornato e sostienici acquistando il Manuale del Cammino di Santiago.
Una pubblicazione cartacea con tutte le informazioni di questo sito e oltre. 

Altri articoli