Come fare il volontario in ostello municipale sul Cammino di Santiago

Facebook
WhatsApp
Telegram
Stampa

Ultimo aggiornamento Novembre 26, 2022

La Federazione spagnola delle associazioni di amici del Cammino di Santiago (FEAACS) ha un programma per l’accoglienza dei pellegrini durante la loro marcia verso Santiago e”Hospitaleros voluntarios del Camino de Santiago” è l’organizzazione dedicata. Vediamo qui di seguito come funziona e come è possibile fare il volontario in un ostello sul cammino di Santiago.

È comune che molte persone che dopo aver fatto il Cammino di Santiago si sentano interessate a far parte della tradizionale accoglienza sul Cammino di Santiago, perché i sentimenti che genera l’accoglienza disinteressata, si trasformano nel desiderio di “passare dall’altra parte del Cammino”.

Gli hospitaleros volontari sono tutti ex pellegrini che dedicano parte delle loro vacanze ad assistere i pellegrini e collaborano alla diffusione dei contenuti culturali e spirituali del Cammino di Santiago.

La condizione in questa Organizzazione è quella di completare il pellegrinaggio o gran parte di esso per garantire che i futuri volontari abbiano conosciuto e sperimentato parte dell’ospitalità che Hospitaleros propone.

È inoltre un requisito fondamentale la partecipazione a uno dei corsi per nuovi hospitaleros pensati affinché i futuri volontari sappiano a cosa andranno incontro, cosa ci si aspetta da loro, com’è l’ospitalità che viene proposta e promozza; per renderli consapevoli che il lavoro è duro e ben lontano da una placida vacanza.

Questi corsi si svolgono in Spagna e in altri Paesi tra febbraio e giugno e il loro calendario viene reso pubblico ogni anno all’inizio di gennaio sul sito web della FEAACS. Tutti gli interessati ricevono informazioni in modo personalizzato e allo stesso tempo viene spiegata la modalità di lavoro. I corsi si svolgono dal venerdì sera alla domenica dopo il pranzo del fine settimana.
Eccezionalmente, per le persone che non possono viaggiare per frequentare un corso perché vivono fuori dalla Spagna o in Paesi in cui non ci sono corsi o i corsi sono terminati, esistono altre soluzioni affinché si possa realizzare il desiderio di essere hospitaleros volontario, ma la possibilità di essere chiamato per fare l’hospitaleros si riducono.

La durata dei turni in ostello solitamente è di 15 giorni – prima o seconda quindicina di ogni mese.

Gli hospitaleros voluntari lavorano in ostelli di ogni tipo di proprietà, ma tutti hanno la stessa base comune: la gratuità del lavoro di hospitaleros e la donazione gratuita e non quantificata come base per il mantenimento delle strutture. Gli aspiranti hospitaleri vengono assegnati agli ostelli in base alle esigenze del momento e alle date che ogni volontario indica come preferenza.

Per maggiori informazioni contattare Federación Española o a la Revista Peregrino :
Calle Ruavieja 3, bajo
Apartado de Correos 315
26001-Logroño (La Rioja) España
Tel: (34) 941-245-674
[email protected]

Altri articoli

Tutte le informazioni del sito racchiuse nel Manuale del Cammino di Santiago