fbpx

Xacobeo: presentata in Spagna la moneta commemorativa da 30 euro dedicata al Cammino di Santiago

Santiago de Compostela ha ospitato la presentazione della moneta da 30 euro commemorativa di Xacobeo 2021-2022, coniata dalla Fábrica Nacional de Moneda y Timbre.
La moneta è in argento e rame con un diametro di 33 millimetri e un peso di 18 grammi, con le effigi del re Felipe VI e della regina Letizia sul dritto, e un rovescio policromo che mostra una pellegrina con lo zaino che contempla la cattedrale di Santiago sullo sfondo. La moneta può essere acquistata al valore nominale di 30 euro in diverse banche spagnole, e fino a un massimo di un milione di unità saranno coniate durante il resto dell’anno e nel 2022, a seconda della domanda.

Il ministro dell’Economia, Nadia Calviño, in un messaggio registrato, ha evidenziato i valori del cammino come simbolo di incontro, fraternità, sforzo, solidarietà e rispetto che devono essere rivendicati nella costruzione di una società migliore. Ha ricordato inoltre il difficile percorso dalla pandemia all’attuale fase di recupero, sottolineando che “grazie a misure senza precedenti messe in campo dal marzo 2020, senza una tabella di marcia o un manuale di istruzioni, abbiamo protetto il tessuto produttivo, l’occupazione e i redditi familiari”, e spera che la nuova moneta simboleggi “quel cammino di progresso che dobbiamo percorrere insieme”. L’assessore regionale alla cultura, Román Rodríguez, ha considerato che la coniazione di questa moneta riflette l’essenza dello Xacobeo, aggiungendo che una moneta “è una specie di ambasciatore che rappresenta una città, è un rappresentante diplomatico delle sue icone storiche e della sua eredità comune, come è in questo caso la cattedrale e la Via.
Un’eredità che si esercita dal rispetto, dal consenso e dalla crescita condivisa”, valori che identificano un europeismo che, ha sottolineato, nasce direttamente dal Cammino di Santiago come primo itinerario culturale europeo. Ha sottolineato che il pezzo commemorativo “nasce dallo sforzo congiunto di tutti gli agenti istituzionali per rendere un ulteriore omaggio al Cammino”. Uno sforzo che deve continuare per promuovere ulteriormente, se possibile, l’adesione di questo Anno Santo 2021-22“, invitando tutti i rappresentanti istituzionali a continuare a contribuire insieme per fare il Xacobeo che la Galizia merita, “trasversale, che rappresenta la somma delle forze di tutti i suoi partecipanti e che rispetta la grande premessa del Cammino: che le tappe più difficili si percorrono meglio in compagnia”.

Da parte sua, il delegato del governo, José Miñones, ha sottolineato che gli impegni nel turismo e gli investimenti nel patrimonio sommano a 62 milioni di euro in Galizia quest’anno, con l’obiettivo di “rendere Xacobeo una festa unica”, e alla cui diffusione contribuiscono azioni come questa nuova moneta commemorativa. Ha spiegato che il piano nazionale del turismo Xacobeo include un investimento di 22,7 milioni di euro per realizzare 11 progetti di riabilitazione e manutenzione del patrimonio storico del Camino de Santiago che passa per la Galizia; un importo al quale lunedì si sono aggiunti 3 milioni di euro del programma Impulsa Patrimonio per riabilitare e migliorare il pazo de Raxoi. Ha aggiunto il trasferimento alla Xunta di 29,3 milioni dal Ministero dell’industria per sviluppare piani di sostenibilità del turismo in Galizia, che permetterà di moltiplicare i piani di destinazione, di cui quest’anno due sono stati approvati per un importo di 7 milioni per Ourense termico e A Mariña lucense.

Il sindaco di Santiago, Xosé Sánchez Bugallo, ha ringraziato la moneta commemorativa, che permette alla cattedrale di Santiago de Compostela di saltare da monete di 1, 2 e 5 centesimi a 30 euro senza precedenti. Ha scherzato con la direttrice generale della Fábrica Nacional de Moneda y Timbre, Isabel Valldecabres, quando ha ricordato le richieste fatte dalla città anni fa al responsabile di allora e a un ministro perché il monumento apparisse su monete di valore superiore: “Agora nos damos por satisfeitos” (Ora siamo soddisfatti). Valldecabres ha indicato che la fabbrica mantiene la tradizione di coniare monete commemorative del Xacobeo dal 1993, e ha ringraziato la collaborazione disinteressata delle banche per la sua vendita, da lunedì prossimo: “Il cammino è nei nostri cuori e ora anche nelle nostre tasche”.

Manuale
error: Il contenuto è protetto e non puoi copiarlo. Se sei interessato a un contenuto contattami.