Spagna: stop al Green Pass anche in Galizia

Facebook
WhatsApp
Telegram
Stampa

Ultimo aggiornamento Novembre 26, 2022

I tribunali della Galizia, nel nord della Spagna, hanno dichiarato invalido l’obbligo di possedere il green pass per accedere a bar, ristoranti e discoteche in alcune zone della regione spagnola, l’ultima regione del paese dove la misura è ancora considerata in vigore.
Questo è stato riferito dal tribunale regionale della Galizia, la sede giudiziaria responsabile della decisione. Con questa sentenza, l’obbligo del “pass verde” è escluso in tutte le regioni della Spagna, dopo precedenti decisioni negative dei tribunali in altri territori, come Andalusia e Cantabria, dove i governi regionali avevano cercato di attuare l’obbligo.
Secondo i giudici, il governo della Galizia non ha sottoposto correttamente alla valutazione dell’autorità giudiziaria l’ordinanza del 22 luglio che introduce il “pass verde” obbligatorio nelle zone ad alto rischio di contagio.
L’autorizzazione del tribunale era un prerequisito in quanto si tratta di una misura che limita i diritti individuali.
A causa di queste irregolarità, il requisito del pass verde obbligatorio in certe circostanze è considerato “non valido”.

Altri articoli

Tutte le informazioni del sito racchiuse nel Manuale del Cammino di Santiago