Il Cammino Francese di Santiago passa per Logroño nella sua ottava tappa, una città perfetta per riposare e dove, se abbiamo tempo, possiamo passare un paio di giorni a contemplare alcuni dei suoi monumenti più notevoli. Naturalmente la Concattedrale di Logroño (Santa María de la Redonda) è probabilmente il monumento che per primo viene in mente di visitare, ma ci sono altri punti di interesse anche interessanti, uno di questi è la Chiesa di San Bartolomé.

Prima di tutto ha la pietra miliare di essere la chiesa più antica della città di Logroño, essendo datata la sua costruzione nel XII secolo, tre secoli prima della costruzione della Concattedrale di Logroño. Questo significa che abbiamo a che fare con due stili di costruzione molto diversi: la chiesa di San Bartolomé ha un originale stile romanico, che si può ancora vedere in elementi come l’abside e nella parte iniziale della torre.

In parte distrutta dall’esercito francese nel 1521.
Ma non è meno vero che siamo di fronte a una chiesa che ha subito cambiamenti nella sua costruzione, quindi vediamo anche elementi del gotico, come l’incredibile portale gotico del XIV secolo. Il portico è composto da non meno di 19 vignette che rappresentano vari eventi storici: il martirio di San Bartolomeo e il ritrovamento dei suoi resti.

Evidenzia anche la sua alta torre, ricostruita in mattoni, in stile mudéjar con influenze aragonesi. L’esercito francese nel 1521 distrusse la torre con il fuoco dell’artiglieria, poiché la chiesa era vicina alle mura che proteggevano la città.

Manuale
error: Il contenuto è protetto e non puoi copiarlo. Se sei interessato a un contenuto contattami.