Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

La Sardegna entra ufficialmente nel Cammino di Santiago tramite il Cammino Maltese

Facebook
WhatsApp
Telegram
Stampa
Rete del percorso del Cammino Maltese da Malta, Sicilia e Sardegna

Il Ministero della Cultura di Malta ha annunciato ufficialmente martedì 10 gennaio 2023 che l’isola si unisce al Cammino di Santiago, con un percorso specifico chiamato Cammino Maltese o “Camino Maltés“.
Questo nuovo percorso combina 3.600 km di cammino attraverso Malta, Sicilia, Sardegna, Barcellona e infine Santiago de Compostela. I pellegrini che desiderano intraprendere il Camino Maltés possono iniziare il loro viaggio a Rabat e attraversare varie città maltesi prima di terminare a Vittoriosa, da dove possono prendere un traghetto per la Sicilia e continuare il loro viaggio verso la Spagna. Il portavoce del Ministero della Cultura ha dichiarato che sono in corso lavori per introdurre segnaletica stradale per guidare i pellegrini lungo il percorso maltese del Cammino di Santiago.

Anche la Sardegna si unisce al cammino di Santiago Maltese

Mappa del Cammino di Santu Jacu

La Sardegna quindi si unirà presto ufficialmente al Cammino di Santiago tramite il Cammino Maltese . Non è ancora chiaro tuttavia come verrà organizzato il tratto sardo del cammino che risulterò un’ottima opportunità per la regione di far parte ufficialmente del pellegrinaggio più famoso del mondo.

Con molta probabilità la Sardegna si collegherà al Camino Maltés tramite il Cammino di Santu Jacu . Il Cammino di Santu Jacu è un percorso di pellegrinaggio di 1600 km in 60 tappe che attraversa l’intera Sardegna, seguendo i luoghi di culto dedicati a San Giacomo, proprio come i grandi cammini spagnoli.

Come questi ultimi, anche il Cammino di Santu Jacu prevede una credenziale del pellegrino e il riconoscimento di un Testimonium (analogo alla Compostela), che certifica l’effettivo completamento del cammino. Il Cammino è stato creato nel 2009, con un percorso che va da Sant’Antioco nel Sulcis a Porto Torres, passando per Cagliari e il centro della Sardegna, con una variante verso Orosei, seguendo le chiese esistenti o in rovina di San Giacomo. Nel 2010 è nata l’Associazione guidata da Flavio Vandoni e nel 2012 il Cammino è diventato il primo cammino ufficiale degli Itinerari turistico religiosi della Regione Sardegna. Dal 2015 è stato riconosciuto dalle istanze europee jacobee e referente per l’Italia per la Federazione mondiale delle associazioni jacobee. Il Cammino tocca quasi tutti i borghi in cui esistono chiese o rovine di Santu Jacu, attraversando siti preistorici e archeologici, mostrando le bellezze naturali della Sardegna meno conosciuta, spesso inaspettate, perché in aree poco battute. L’itinerario è percorribile a piedi, in bicicletta e a cavallo. Il Cammino di Santu Jacu attraversa la Sardegna interna, da Cagliari a Porto Torres lungo l’asse centrale e su questo si innestano delle varianti, passando per territori e borghi meno conosciuti.

Le informazioni su questo sito sono gratuite!

Aiutaci a mantenerlo aggiornato e sostienici acquistando il Manuale del Cammino di Santiago.
Una pubblicazione cartacea con tutte le informazioni di questo sito e oltre. 

Altri articoli
Le informazioni su questo sito sono gratuite

Sostienici acquistando il Manuale del Cammino di Santiago. Tutte le informazioni di questo sito e oltre in una pubblicazione cartacea.