Don Manuel stava dormendo quando verso le 3 del mattino del 14 agosto quando tre sconosciuti hanno suonato il campanello della sua casa parrocchiale. Si sono identificati come un gruppo di pellegrini in cerca di un ospizio e chiedevano aiuto, e il prete non ha esitato a scendere dalla sua casa privata per assistere i pellegrini.

Così è avvenuta la brutale aggressione che il sacerdote dell’Hospital de Órbigo ha subito nelle prime ore di sabato mattina nella sua stessa casa, l’ostello parrocchiale della città di León.

Secondo fonti della sottodelegazione del governo, l’obiettivo di queste persone era quello di ottenere denaro dal parroco, ma alla fine sono fuggiti senza ottenere alcun bottino.

I fatti si sono verificati il 14 agosto, alle 3:20 del mattino, quando il pronto soccorso del 112 ha ricevuto un avviso che un ottuagenario era stato aggredito nell’ostello della parrocchia. La Guardia Civil è stata poi avvisata e ha chiamato l’assistenza medica a causa delle gravi ferite riportate dall’anziano.

In seguito, Don Manuel è stato trasferito al Complejo Asistencial Universitario de León, dove il parroco è “in buone condizioni”, come lui stesso ha confessato al sindaco del comune.

La Guardia Civil ha aperto un procedimento e sta indagando sul caso per chiarire i fatti e identificare i colpevoli.

Fonte: https://www.leonoticias.com/comarcas/sacerdote-hospital-orbigo-brutal-paliza-peregrinos-20210816101045-nt.html

error: Il contenuto è protetto e non puoi copiarlo. Se sei interessato a un contenuto contattami.