Il cammino di Santiago e situazione emergenza coronavirus 2021

Dopo nove mesi di stato di allarme, le comunità autonome spagnole hanno abbandonato il 9 maggio questo quadro giuridico che ha permesso loro finora di imporre restrizioni come il confinamento autonomo del perimetro, il coprifuoco o la limitazione delle riunioni per contenere la pandemia di COVID-19.

È consentito ora l’ingresso in Spagna da tutti i Paesi europei senza obbligo di quarantena. Chi arriva dall’Italia deve presentare un certificato di tampone molecolare (PCR), risultato negativo. Non sono ammessi i test rapidi (antigenici).

Qui l’articolo con le informazioni su cosa serve per entrare in Spagna.

Si raccomanda in ogni caso di consultare le informazioni relative alle misure stabilite in ogni comunità autonoma. Qui di seguito fornisco le informazioni aggiornate e i link per rimanere informato sulle restrizioni in corso in Spagna e sulla situazione coronavirus sul Cammino di Santiago.
Utilizzare come punto di riferimento per informazioni aggiornate anche il sito del governo italiano per gli italianai all’estero: http://www.viaggiaresicuri.it/ , il sito europeo https://reopen.europa.eu/it e il sito turistico https://travelsafe.spain.info/it/

Segui la pagina su Facebook per rimanere aggiornato

Dotarsi di una assicurazione viaggio è consigliato

Vista l’emergenza sanitaria in corso, una assicurazione viaggio che vi tuteli da imprevisti è altamente consigliata! In rete se ne trovano molte. Io consiglio di effettuare un preventivo comodamente online a questa Columbus Assicurazioni che copre anche in caso di problemi dovuti a Covid-19.

Situazione attuale delle restrizioni nelle comunità autonome

Riapertura ostelli in Galizia

In Galizia potranno fare il cammino le persone che risiedono legalmente nella comunità e in quei comuni inclusi nella zona di medie restrizioni. Da lunedì 15 marzo, i pellegrini potranno fare il pellegrinaggio in tutte le Vie che passano per la Galizia, dato che la maggior parte dei comuni galiziani sono nel livello basso di restrizioni.
Il governo galiziano ha stabilito tre diversi livelli (livello 1 o rosso per i comuni con più di 500 casi per 100.000 abitanti, livello 2 o giallo per i comuni con più di 250 casi per 100.000 abitanti e livello 3 o verde per i comuni con meno di 250 casi per 100.000 abitanti).
Da venerdì 12 marzo, i pellegrini potranno tornare agli ostelli in Galizia e passare la notte nei dormitori, purché l’occupazione di questi non superi il 30%. Attualmente però gli ostelli pubblici non sono ancora aperti e sarà necessario prenotare ostelli privati.

Il sito per prenotare gli ostelli pubblici in Galizia e come prenotarli

AGGIORNAMENTO: Da oggi 7 luglio la Xunta de Galicia elimina da oggi il suo sistema di prenotazione on-line per i suoi 79 ostelli pubblici. L’occupazione degli ostelli sarà nuovamente in ordine di arrivo, con apertura alle 13:00 e prezzo di 8 euro.

Da poco è attivo un sito web dedicato per la prenotazione degli ostelli pubblici in Galizia: https://alberguesxacobeo.gal/
Le prenotazioni possono essere effettuate solo fino alle 13:00 per lo stesso giorno in cui stiamo camminando oppure dalle 13:00 in poi per le prenotazioni del giorno successivo.
Ecco alcune regole:
– Possibile prenotare un massimo di 5 posti letto.
– Le persone con mobilità ridotta inviano una mail a reservas@alberguesxacobeo.gal
– Non sarà consentita la cancellazione della prenotazione e nessun rimborso sarà effettuato.
– Il pagamento verrà effettuato presso l’ostello.
– I gruppi di più di 5 persone inviano un’e-mail a reservas@alberguesxacobeo.gal.
– il costo è di 8 euro e la cucina sono chiuse

Il sito delle Poste spagnole per trovare gli ostelli lungo i cammini

Il sito delle Poste spagnole ha attivato in questi giorni la lista di tutti gli ostelli lungo i cammini. Con oltre 4000 strutture ricettive il sito permette di avere informazioni di contatto per prenotare un posto letto lungo i cammini di Santiago. Per info visita: https://www.elcaminoconcorreos.com/it/alloggi

Prenotare gli ostelli anche su Booking

Un’alternativa sicura è anche quella di prenotare un posto letto su Booking per avere la certezza. Sicuramente utile è prenotare in anticipo un posto letto per l’arrivo a Santiago de Compostela. Uno dei posti più economici, gettonati e suggestivi per dormire a Santiago de Compostela è sicuramente l’Albergue Seminario Menor, un antico seminario con centinaia di posti letto che di recente è tornato su Booking.
Qui è possibile dormire sia in camerate, sia in stanza doppia o addirittura singola a un prezzo decisamente contenuto. Qui sotto puoi vedere altre offerte disponibili su Booking.

Booking.com

Altre risorse per prenotare online gli ostelli

Senza dubbio, il modo migliore per assicurarsi di avere una sistemazione sul Cammino è quello di utilizzare gli ostelli che offrono la possibilità di prenotare online.

L’elenco di tutti coloro che offrono questa possibilità sul Cammino Francese può essere visto qui:https://www.alberguescaminosantiago.com/albergues-con-reserva-online/

Per tutti gli altri modi, si consiglia di controllare l’elenco completo degli ostelli e vedere quali sono adatti per le prenotazioni online:

Via Portoghese:https://www.alberguescaminosantiago.com/albergues-camino-portugues/
Via Portoghese lungo la costa:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-de-santiago-portugues-por-la-costa/albergues-del-camino-de-santiago-portugues-por-la-costa/
Camino del Norte: → https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-del-norte/albergues/
Via Primitiva:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-primitivo/albergues/
Via inglese: https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-de-santiago-ingles/albergues-del-camino-de-santiago-ingles/
Via Aragonese:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-aragones/albergues/
Via de Baztan:http://www.alberguescaminosantiago.com/camino-santiago-baztanes/albergues/
Vía de la Plata:https://www.alberguescaminosantiago.com/via-de-la-plata/albergues/

Informazioni generali

In riferimento all’emergenza COVID-19 (Coronavirus), si prega di attenersi alle indicazioni pubblicate – e costantemente aggiornate – dalle Autorità italiane e spagnole in materia.
I dati sulla campagna vaccinale in Italia sono disponibili a questo indirizzo. Per la Spagna, si veda invece questo link.
Considerato l’aggravarsi della situazione epidemiologica in Europa, la Farnesina raccomanda a tutti i connazionali di evitare viaggi all’estero se non per ragioni strettamente necessarie.
Sulla piattaforma Re-open EU della Commissione europea, creata per favorire la ripresa sicura degli spostamenti in Europa, sono disponibili informazioni aggiornate sui singoli Paesi, per consentire ai cittadini europei che abbiano necessità di viaggiare in questo periodo di pianificare i propri spostamenti.
A coloro che hanno necessità di recarsi in Spagna si suggerisce di scaricare l’applicazione “Radar Covid”.
Chi si trova in Catalogna, Baleari, Valencia, Aragona, Murcia e nel Principato di Andorra è invitato a consultare anche le pagine del Consolato Generale di Barcellona.
Per i servizi consolari ordinari (passaporti, carte di identità etc.), si prega di far riferimento all’apposita sezione del sito internet della Cancelleria consolare dell’Ambasciata, tenendo presente che per motivi precauzionali legati alla particolare situazione sanitaria a Madrid, gli Uffici potrebbero essere soggetti a chiusure improvvise con conseguenti disagi. Si raccomanda pertanto di provvedere alla richiesta dei servizi consolari con congruo anticipo (link alla news). 

Link informazioni Comunità Autonome