Situazione sul cammino francese al 31 ottobre 2020 in riferimento all’emergenza Covid-19

Ad oggi tutta la Spagna è in stato lockdown “leggero”.

Utilizzare come punto di riferimento per informazioni aggiornate anche il sito del governo italiano per gli italianai all’estero: http://www.viaggiaresicuri.it/  e il sito europeo https://reopen.europa.eu/it

I lockdown in corso lungo il cammino francese e informazioni per i pellegrini

  • Santiago de Compostela: Confinamento perimetrale città 30/10/20 alle 15:00 h
  • Castiglia y León: Confinamento perimetrale dal 30/10/2020 alle 14:00 h
  • La Rioja: Confinamento perimetrale 30/10/2020
  • Aragona: Confinamento perimetrale 27/10/2020
  • Navarra: Confinamento perimetrale 22/10/2020
Finora si è potuto aiutare i pellegrini con il servizio di autobus per le città confinate, ma dalla Associazione dei Comuni del Camino de Santiago, dalla Fraternidad Internacional del Camino de Santiago-FICS
e dalla Federancion Asociaciones de Amigos del Camino De De Santiago, vogliamo trasferire che la cosa più responsabile in questi momenti è lasciare il pellegrinaggio a Santiago per più avanti.
Vogliamo anche trasmettere che la regola generale concordata con la Guardia Civile e esplicitamente sostenuta dal consiglio di Castiglia y León è che, i pellegrini sono entrati nella comunità autonoma di Castiglia y León prima del confinamento regionale, 30 ottobre alle 14:00 ore, potranno continuare il loro pellegrinaggio fino ad arrivare alle porte della città di Santiago, alla quale non potranno accedere.
Al contrario, i pellegrini che prevedono il loro arrivo nella comunità di CyL dopo il 30 devono sapere che non potranno transitare legalmente per lei.
In ogni caso, si prevede che esistano ostelli aperti, rispettando tutte le norme sanitarie necessarie, per assistere ai pellegrini che si trovano a fare sulla strada in questi momenti. Si raccomanda a tutti di informarsi in precedenza.
Da oggi anche la Castilla y León è in lockdown.
Per chi è in cammino ora e prevede di entrare in Castilla y León nei prossimi giorni, deve sapere che ciò al momento non è legale.
In ogni caso, si prevede che ci siano ostelli aperti, rispettando tutte le norme sanitarie necessarie, per assistere ai pellegrini che si trovano lungo il cammino in questi momenti.
Si raccomanda a tutti di informarsi in precedenza.
Forse il miglior consiglio che si può dare in questo momento è proprio uno degli insegnamenti più importanti che dà il Cammino: accettare.
Accettare che sta accadendo qualcosa più grande di noi e che siamo tutti chiamati al rispetto delle regole e al senso di responsabilità.

L’Associazione spagnola “Gli Amici del Cammino” raccomanda di non iniziare il pellegrinaggio

Le costanti disposizioni adottate dalle diverse comunità autonome e l’istituzione dello Stato di Allarme, influenzano in modo molto importante il transito dei pellegrini del Cammino di Santiago.

Questo accumulo di restrizioni fa affermare alla Federazione Spagnola delle Associazioni di Amici del Cammino di Santiago (FEAACS), “che non è il momento migliore per andare al Cammino”, e invita il Pellegrino a “riflettere prima di intraprendere la propria avventura in questi tempi”.

Fonte: Canal5.es

  • 20 ottobre 2020 

A causa della complicata realtà che tutti noi stiamo vivendo negli ultimi mesi, ci sono state situazioni particolari che influenzano le informazioni che offriamo su questo sito web.

Dato l’alto numero di albergues e ostelli che attualmente esistono nelle varie strade di Santiago, è praticamente impossibile averli tutti aggiornati al minuto, così siamo andati a dettagliare situazioni non che possono verificarsi a causa della pandemia, come:

  • Chiusura degli ostelli e albergues su decisione dei gestori.
  • Prezzi diversi da quelli pubblicati, in quanto alcuni ostelli hanno modificato i loro prezzi a seguito delle normative che li riguardano, aumentando i costi di pulizia, disinfezione, uso di lenzuola e federe usa e getta, ecc.
  • Variazione del numero di posti disponibili, come conseguenza della stessa normativa e della necessità di mantenere una distanza minima tra le persone ospitate.
  • Spazi comuni fuori uso, come cucine, sale da pranzo, ecc. come ci è stato riferito in alcuni casi.

Raccomandazioni

Per tutti questi motivi, raccomandiamo vivamente a tutti coloro che si accingono a fare il Cammino di Santiago in tutto o in parte, di informarsi in anticipo sulla situazione degli ostelli in cui intendono soggiornare.

I dati di contatto di ogni ostello si trovano nel suo file, e se uno di essi manca (telefono, e-mail, ecc.) è perché non siamo stati in grado di localizzarlo.

Prenotazione online albergues

Senza dubbio, il modo migliore per assicurarsi di avere una sistemazione sul Cammino è quello di utilizzare gli ostelli che offrono la possibilità di prenotare online.

L’elenco di tutti coloro che offrono questa possibilità sul Cammino Francese può essere visto qui:https://www.alberguescaminosantiago.com/albergues-con-reserva-online/

Per tutti gli altri modi, si consiglia di controllare l’elenco completo degli ostelli e vedere quali sono adatti per le prenotazioni online:

Via Portoghese:https://www.alberguescaminosantiago.com/albergues-camino-portugues/
Via Portoghese lungo la costa:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-de-santiago-portugues-por-la-costa/albergues-del-camino-de-santiago-portugues-por-la-costa/
Camino del Norte: → https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-del-norte/albergues/
Via Primitiva:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-primitivo/albergues/
Via inglese: https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-de-santiago-ingles/albergues-del-camino-de-santiago-ingles/
Via Aragonese:https://www.alberguescaminosantiago.com/camino-aragones/albergues/
Via de Baztan:http://www.alberguescaminosantiago.com/camino-santiago-baztanes/albergues/
Vía de la Plata:https://www.alberguescaminosantiago.com/via-de-la-plata/albergues/