Domande e risposte

In questa sezione troverai le risposte alle domande più frequenti che ho trovato in vari gruppi Facebook dedicati al cammino di Santiago.

Sul cammino di Santiago serve il sacco a pelo? Bisogna prenotare i posti letto? Cos'è la Compostela? Il Cammino di Santiago è solo per credenti?

Troverai queste ed altre risposte a domande pratiche per togliere ogni dubbio prima della partenza per il tuo cammino verso Santiago de Compostela.
1Quanto è lungo il cammino di Santiago?
Dipende da quale cammino. Come hai visto nelle pagine di questo sito, i cammini che conducono a Santiago sono diversi. Il più lungo è di circa 800Km. Il più tratto più corto a piedi per ottenere la Compostela è di 100Km. In bicicletta invece sono richiesti 200Km.
2Chiusura invernale Col del Leopeder prima tappa Cammino
Dal 1 novembre al 31 marzo, la via classica della prima tappa che attraversa i Pirenei da Saint Jean a Roncesvalles passando dal Col del Leopeder è chiusa ed è necessario quindi effettuare la tappa alternativa. Qui trovi maggiori info: https://www.camminosantiagodecompostela.it/percorsi-cammino-di-santiago/il-cammino-francese/
3Il cammino di Santiago è ben segnato e come?
Generalmente il cammino è ben segnato da frecce gialle disegnate a boboletta spray, il simbolo della conchiglia sui muri di case e viali e le torrette indicanti i km mancanti per Santiago. È importante prestare attenzione negli incroci di più strade e sentieri per non perdere d'occhio il segnale che indica la direzione, ma non ci sono problemi, il tutto è ben segnato, potete andare tranquilli!
4Da dove si parte per Santiago?
Da dove si vuole. Non c'è una regola. Se vuoi ottenere la Compostela però devi percorrere a piedi almeno 100Km o 200Km in bicicletta.
5Cos'è e dove si trova la credenziale?
La credenziale si chiede nelle parrocchie delle città lungo il cammino oppure puoi fartela arrivare direttamente per posta a casa richiedendola alla Confraternita di San Jacopo di Compostella di Perugia, attraverso il modulo di richiesta per la compostela. Personalmente non ho mai avuto problemi nel trovarla nella parrocchia o nell’ostello nella prima tappa di partenza dei miei cammini. 
6Cos'è la Compostela e come di ottiene?
La Compostela è il certificato ufficiale che certifica di aver percorso almeno gli ultimi 100 chilometri a piedi o a cavallo o gli ultimi 200 in bicicletta per Santiago e si richiede all'Ufficio di accoglienza del Pellegrino a Santiago de Compostela in Rúa das Carretas, 33 (molto vicino alla cattedrale, ma dalla parte opposta).
7Come organizzare il Cammino di Santiago a piedi?
Per organizzare il tuo cammino di Santiago a piedi puoi leggere nel dettagli la pagina dedicata.
8Quanti Km al giorno si percorrono sul Cammino di Santiago?
Non c'è una regola anche se molte guide propongono delle tappe specifiche che vannodai 16 Km ai 35 Km. Ma tutto dipende da voi. Ogni circa 5 Km ci sono sistemazioni per passare la notte. In alcuni tragitti fino a 10 Km. Chiaramente dovreste considerare il tempo a disposizione.
9Dove si dorme sul Cammino di Santiago?
Sul Cammino di Santiago de Compostela si dorme negli ostelli (chiamati specificatamente Albergues del Peregrino e sono:

-ostelli gestiti dal Comune (chiamati Albergues Municipali) dove il costo varia tra i 4 e i 5€ per notte e permettono di trascorrere solamente una notte;

-albergues donativi: sono gestiti da privati ed hanno un'organizzazione autogestita ed è richiesta una donazione volontaria. Sono i migliori a mio parere poiché favoriscono l'incontro con altri pellegrini proponendo la cena comunitaria tutti insieme;

-albergues parrocchiali: gestiti dalla Chiesa. Molto e belli e consigliati;

-albergues privati: sono gli unici che permettono una permanenza superiore alla singola notte. Sono più costosi e partono da 15-20€ a notte.
10Bisogna prenotare questi Albergues?
Tranne gli ostelli privati non è possibile prenotare gli albergues municipali, donativi e parrocchiali.
L'importante è arrivare nel primo pomeriggio per assicurarsi un posto letto nei periodi e città con più alta frequentazione.
11Cosa si trova negli Albergues e cosa bisogna portare?
Generalmente in tutti gli albergues si trova una cucina da poter utilizzare con le proprie cose.

Da portare:
-una federa per il cuscino che troverete;
-sacco a pelo o sacco lenzuolo;
- asciugamani in microfibra;
-prodotti per lavarsi.
Per i più esigenti, difficile trovare un phon, anche se in alcuni albergues è presente.
12Com'è il clima sul Cammino di Santiago?
Dipende dal periodo. Il clima è simile all'Italia. Freddo d'inverno e caldo d'estate.
Nel cammino del nord è spesso soggetto a pioggia.
Nei mesi estivi nel cammino Francese, sulle mesetas fa molto caldo ed è consigliabile quindi partire la mattina molto presto per evitare di camminare dopo le 13.00.
13Lo zaino e le bacchette da trekking si possono imbarcare senza sovrapprezzo?
Prendendo come esempio Ryanair, la compagnia aerea irlandese ha cambiato da quest'anno le regole sul bagaglio a mano. Di conseguenza, lo zaino e le bacchette se non si è pagato il sovrapprezzo (circa 6 euro) per portarto in cabina, al momento dell'imbarco al gate vi verranno imbarcate in stiva senza nessun costo extra. Tuttavia dipende molto anche dalla quantità di passeggeri e bagagli a mano presenti su quel volo: potrebbero chiudere un occhio e farvelo portare in stiva.
14A che serve la conchiglia sullo zaino?
A nulla. O meglio, storicamente i pellegrini che percorrevano il cammino di Santiago, giunti poi sull'oceano, raccoglievano una conchiglia e la portavano al loro ritorno a dimostrazione di essere arrivati alla meta. Attualmente si tratta solamente di una trovata commerciale. Acquistarla prima di partire è diventata tuttavia un'usanza molto frequente che però non ha nessun tipo di riscontro storico, ma può valere come puro significato personale.

Benvenuto! 🙂

L’ultimo articolo pubblicato è:

Black friday Amazon le migliori offerte per il trekking.

Leggi

 

error: Il contenuto è protetto e non puoi copiarlo. Se sei interessato a un contenuto contattami.